Team

Un mosaico di competenze

Chi ha lavorato Mosaicare?

Cinque ragazzi, una passione comune e un progetto che riscopre un’arte antica

Eleonora
Fin da piccola mi sono appassionata al mondo dell'arte, dopo studi artistici e un periodo nell'azienda di famiglia. Ho deciso di intraprendere questo percorso per ampliare le mie capacità artistiche, del mosaico mi incuriosisce conoscere la storia, le tecniche e i materiali, è un'arte unica e originale con un grande potenziale didattico e commerciale. La passione per i mosaici è nata dalle numerose visite, che ho fatto fin da piccola, nelle chiese bizantine di Ravenna e nella chiesa di San Marco a Venezia, e i numerosi mosaici romani visti qui a Oderzo e a Roma. Recentemente ho visitato una mostra di mosaici contemporanei e una chiesa adornata con mosaici recenti che mi hanno molto colpita e che mi ha dato un ulteriore input per iscrivermi a questo progetto. Vedo il mosaico come uno strumento diverso per trasmettere agli altri la mia arte e la mia interiorità.
Gianluca
Il mio interesse per l'arte è maturato nel corso degli studi presso il Liceo Artistico. Sono interessato alla possibilità di far rinascere un antico mestiere, prettamente manuale nel quale l'opera è unica e alla tipologia dei materiali che possono essere naturali o artificiali. Il mosaico è un'arte naturale a tutti gli effetti prima di ogni altro tipo di arte, i materiali utilizzati infatti vengono impiegati come li troviamo in natura. Il mosaico non è solo quello realizzato attraverso tessere ma anche nel campo architettonico e nel design, per la realizzazione di murature, pavimentazioni, oggetti di arredamento. E' un'arte aperta a soddisfare ogni età e può rendere partecipi più persone, quindi ha varie possibilità di promozione a fini didattici con laboratori dai bambini agli anziani, che attraverso il mosaico possono esprimersi.
Giulia
Ho scoperto la passione per il mosaico grazie a un tirocinio alla fine del mio percorso triennale di laurea in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro, svoltosi nella basilica dei SS Maria e Donato a Murano. Mi sono interessata al progetto MosaiCare perchè finalizzato alla riscoperta di quest’antica arte e alla sua ricollocazione nell'ambito lavorativo attuale. Avendo già una base riguardante la storia, l’evoluzione, la tecnica e i materiali utilizzati nel mosaico antico, sono particolarmente interessata alle nozioni riguardanti il mosaico moderno quindi la sua realizzazione e i materiali di oggi. Come per le altre tecniche artiste attraverso il mosaico è possibile esprimere la propria creatività, quello che differenzia la tecnica musiva è la possibilità di utilizzare materiali anche diversi tra loro, non solo per quanto riguarda il colore, ma anche il materiale, per creare qualcosa di nuovo e originale.
Sabina
L'arte e l'oggetto artistico mi hanno sempre attratto, quello che mi affascinava, e affascina tutt'ora è la materialità dell'oggetto. E' stato mentre osservando il David di Michelangelo che ho capito cosa avrei voluto fare: la restauratrice, per poter avere accesso diretto all'oggetto del passato. Ben presto però ho realizzato che la mancanza della pratica artistica mi ostacolava nell'obiettivo, quindi ho intrapreso gli studi in storia dell'arte. Con il passare degli anni la voglia di provare quanto studiavo è diventata sempre più forte, così mi sono avvicinata al mosaico, che oltre ad essere un'espressione artistica richiede anche molta tecnica, senza dimenticare una buona dose di pazienza, precisione e concentrazione. Praticando l'arte del mosaico quello che più mi affascina è la creazione di un oggetto che lentamente prende forma attraverso le mie mani e da quello che sembra essere un insieme caotico di tesserine prende via via una forma definita.
Sebiana
Mi ha sempre affascinato il mondo dell'arte e dopo gli studi in Storia e Tutela dei Beni Culturali e un master in Visual Design, ho intrapreso varie esperienze di per approfondire in maniera pratica le tecniche artistiche. Del mosaico mi interessa soprattutto l’aspetto artistico e contemporaneo, di solito si pensa all’arte musiva come un’arte antica, adottata soprattutto da greci, romani, bizantini mentre se pensiamo all’arte moderna e contemporanea ci vengono in mente altre tecniche artistiche, poco si sa del mosaico contemporaneo. Solo qualche artista contemporanei hanno utilizzato il mosaico per realizzare le loro opere, penso a Gaudì nel Parque Guell a Barcellona e a Niki de Saint Phalle con il Giardino dei Tarocchi. Penso che il mosaico, oltre ad essere utilizzato come elemento artistico-decorativo per abitazioni, centri benessere ecc… possa avere un potenziale di sviluppo nel mondo artistico, questo è l’aspetto che mi incuriosisce maggiormente perché vedo in esso un potenziale da esplorare e rielaborare.